Menu

      

La bocciofila dei Perosini di Antignano è entrata nel giro delle bocce “che contano”

 

La bocciofila dei Perosini di Antignano (d’Asti) è entrata nel giro delle bocce “che contano”. Domenica ha organizzato una gara a terne BBB che si è rivelata un successo. Non tanto di partecipazione (solo 16 le formazioni iscritte anche a causa della concomitanza della finale del Promo 16 ad Arquata Scrivia), quanto di gradimento da parte dei giocatori (che hanno apprezzato anche la buona cucina). Una gran bella soddisfazione per il presidente Luigi Freilone e i suoi collaboratori.

La gara è stata vinta da Massimo Cinalli-Fabrizio Rossetti-Francesco Scarparo (Valle Elvo) che in finale hanno battuto 13-2 Donato Muro-Enzo Biava-Francesco Mussini (La Familiare). Terzi Gianluca Dallon-Massimo Mocco-Fausto Bergamo (Veloce Club Pinerolo) e Marco Ferraris-Gianni Lizio-Roberto Massone (Chiavarese). In semifinale Mocco e compagni si sono arresi 13-8 alla terna della Valle Elvo. Più netta la sconfitta per Lizio e soci, battuti 13-6 dai portacolori de La Familiare. Ha arbitrato Carlo Omegna; si è gareggiato anche a San Damiano.

Nelle foto di Adriano Camisola le due terne finaliste con l’arbitro Omegna e il presidente Freilone e la terna vincitrice.

 

Antonella Laurenti

 

Accedi per commentare

"Questo sito web non rappresenta una testata giornalistica perché viene aggiornato senza alcuna periodicità fissa.

Non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001."