Menu

      

Rivincita al Memorial “Luigino Demarie” di San Damiano d’Asti

 

Rivincita al Memorial “Luigino Demarie” di San Damiano d’Asti. Domenico Viglione (grande amico di Luigino Demarie) ha battuto in finale Lorenzo Barrera vendicandosi della sconfitta subìta l’anno scorso in finale. Ma se nel 2017 l’ultimo atto del “Demarie” fu avvincente e combattuto, quest’anno la finale non ha avuto storia. Domenico Viglione-Gioan Battista Cavallo-Marco Gamba (Sandamianese Cuscinetti Demarie) hanno sconfitto 13-1 Lorenzo Barrera-Mauro Musso-Matteo Bardella (Crivellese Castelnuovo Don Bosco). Una finale durata appena un’ora per complessivi sette tiri. La Sandamianese, con un Marco Gamba in grande spolvero (9/10), ha concesso il punto della bandiera agli avversari quando era già sulla rassicurante casella 11.

In semifinale la terna della Sandamianese si era imposta 13-2 a Gianpiero Crosetti-Paride Dubois-Athos Massa (Nosenzo); decisamente più equilibrata l’altra sfida in cui Barrera e soci avevano superato 13-12 Diego Bergia-Vittorio Quaglia-Massimo Cerrato (Sandamianese Gallo Legnami). Alla gara hanno partecipato 32 terne BCD/CCC/CCD; ha diretto Marco Voglino coadiuvato da Piero Negro (che ha arbitrato a Canale). Alla finale ha assistito tutta la famiglia Demarie: la moglie Alda, le figlie Elisa e Paola, il genero Ezio, i nipotini Francesco e Luca (che ha tirato il primo pallino). Per la Fib era presente Claudio Marchisio. Prima della finale il presidente della Sandamianese Vittorio Marello ha ringraziato i partecipanti (anche le terne che sono rimaste in lista d’attesa), la Fib, gli sponsor e la famiglia Demarie. E’ stato quindi osservato un minuto di silenzio.

Nelle foto i vincitori e i secondi classificati.

 

Antonella Laurenti

 

Accedi per commentare

"Questo sito web non rappresenta una testata giornalistica perché viene aggiornato senza alcuna periodicità fissa.

Non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001."