Menu

      

Il Memorial Occelli Bruno, la famosa "Poule dei campioni" non ci sarà più

 

A circa otto mesi dal termine della 20° edizione del Memorial Occelli Bruno "La Poule dei campioni" vorrei fare alcuni sentiti ringraziamenti, già sapendo che dimenticherò sicuramente moltissimi amici che in questi anni mi sono stati vicini.

Il mio primo e più sentito ringraziamento va al numero uno dei miei collaboratori: Marco Bertaina, un amico dal cuore d'oro, dalle doti morali e dalle capacità organizzative non comuni. Mi è stato sempre vicino pur dovendo subire più volte il mio carattere forte. Sono orgoglioso di essermi fatto in parte perdonare ricordando suo padre nel trofeo a lui dedicato Questa nostra amicizia è nata proprio grazie ai nostri papà che avevano una grande passione in comune, il gioco delle bocce, che hanno trasmesso anche a noi.

Grande riconoscenza va alle varie amministrazioni comunali succedutesi nel tempo , ma soprattutto all'amico e sindaco tutt'ora in carica Gian Paolo Beretta e all' amico ed ex vicesindaco Mauro Bernardi, sempre presenti e disponibili.

Impossibile dimenticare l'amico Matteo Pirra, speaker ufficiale della manifestazione, che per tutti questi anni ci ha fatto compagnia dal mattino alla sera tenendoci attenti e informati sull'andamento della gara grazie anche alla sua inconfondibile verve.

Un grazie alla F.I.B. (Federazione Italiana Bocce) per il continuo sostegno, giunto all'apice con la convocazione ufficiale alla manifestazione di alcuni dei più vincenti e rappresentativi atleti della squadra nazionale di Petanque e per la costante presenza nella figura dell' amico e Consigliere Federale Claudio Mamino .

Un grazie all' amico e fotografo Fulvio Rosa, instancabile collaboratore.

Un grazie all'amico e più volte arbitro della manifestazione Sergio Dalmasso e a tutti gli arbitri intervenuti durante le 20 edizioni, in modo particolare Bruno Costamagna.

Un grazie all'amico fotografo ufficiale Oreste Tomatis.

Un grazie ai giornalisti delle varie testate che negli anni hanno contribuito a far conoscere il Memorial e i suoi grandi campioni: ricordo Fulvio Riccio, Piergiorgio Berrone, Luigi Abello, nonche' la redazione di TELECUPOLE.

Un grazie alla Bocciofila Pedonese per averci ospitato nella struttura nella quale si sono svolte tutte le 20 edizioni del Memorial sotto lo sguardo di un pubblico numeroso, attento e fedelissimo che ogni anno ci ha dimostrato un interesse crescente, quasi affettuoso verso la manifestazione. Un grazie quindi a chi ha contributo all'allestimento delle tribune che hanno permesso agli appassionati di assistere comodamente a questa importante kermesse.

Un grazie alla Cassa Rurale ed Artigiana di Boves che ogni anno ci ha elargito un contributo.

Un grazie a tutti gli amici e sponsor delle squadre partecipanti,dai primi agli ultimi (in ordine temporale), passando dagli storici come Teto, titolare della Trattoria Antica San Sebastiano di Fossano e Agostino Fantino, in rappresentanza della Bocciofila Pedonese.

Un plauso all' amico Notaio Joseph Sbalchiero che ha reso possibile la partecipazione dei pluri campioni francesi; uomo garbato e generoso, vero e proprio gentleman non solo nello sport ma anche e sopratutto nella vita.

All' amico Carlo Bresciano manager del NUTELLA TEAM LUSSEMBURGO, sponsor della lotteria gratuita per il pubblico. Non possiamo dimenticare l' amico Ezio Botta, prematuramente scomparso.

Un sentito ringraziamento va inoltre a tutte le società che si sono date battaglia nelle 20 edizioni: per citarne alcune BRB IVREA, S.B. LA PEROSINA, BOCCIOFILA CHIERESE.

Un grazie agli amici e atleti pluricampioni del mondo italiani,francesi,monegaschi,sloveni e croati. Un grazie all' amico ed Europarlamentare Alberto Cirio per averci più volte onorato della sua presenza.

Un grazie all'amica e On. Chiara Gribaudo, borgarina Doc, non solo per averci dato lustro con la sua presenza ma anche per aver fatto sì che la manifestazione ricevesse, proprio in quest'ultima edizione, il Patrocinio del Ministero dello Sport, per me motivo di grande orgoglio. Ora vorrei arrivare al motivo di questa mia lettera di ringraziamenti.

Dopo venti edizioni e tantissime soddisfazioni in un crescendo costante soprattutto sotto il profilo tecnico, il tempo dedito all'organizzazione e' man mano cresciuto occupandomi sempre di più durante tutto l'anno. Pertanto a causa di ulteriori impegni lavorativi, a malincuore e non senza lacrime agli occhi, mi trovo costretto a terminare qui, con la ventesima e forse più grandiosa edizione del Memorial, questa splendida ed indimenticabile esperienza. Chi mi conosce sa quanto sia sofferta questa mia decisione. Mi scuso con tutti coloro che ormai consideravano il primo mercoledì di agosto un appuntamento imperdibile con il Memorial Occelli Bruno, il mio grande papà!

Con affetto,

Mariano

 

 

Accedi per commentare

"Questo sito web non rappresenta una testata giornalistica perché viene aggiornato senza alcuna periodicità fissa.

Non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001."