Menu

      

Bocce: sugli scudi i polsi di Udine e Gorizia

  • Scritto da alberto

Il Quadrangolare regionale di fine anno premia le friulane e gli isontini. La Federazione verso il rinnovo delle cariche

 

Al termine dell’annata agonistica, si sono celebrati i due consueti appuntamenti regionali con i quadrangolari per rappresentative provinciali maschili e femminili. Due giornate per dar lustro ad atlete e atleti che hanno saputo distinguersi nel corso della stagione per i risultati e i riconoscimenti ottenuti. Nel torneo femminile, disputato nel bocciodromo di Prosecco e organizzato dal comitato provinciale di Trieste, ad avere la meglio è stata la formazione di Udine, composta da Caterina Venturini, Daniela Nonino, Claudia Lombardo, Alessandra Pers, Linda Favaro, Giannina Saro e Milena Taboga. A coordinare queste ragazze il formidabile ct Virginio Mezzarobba. Dietro a Udine si sono classificate le rappresentative di Pordenone, Trieste e Gorizia.

A Monfalcone, con l’organizzazione del comitato provinciale di Gorizia, invece, è stata proprio la rappresentativa isontina a mettere il sigillo sul quadrangolare maschile. I goriziani hanno preceduto nell’ordine Pordenone, Udine e Trieste. Soddisfatto il presidente provinciale Umberto Bertola che si è congratulato con i suoi atleti alla presenza, tra gli altri, del presidente regionale del Coni, Giorgio Brandolin. La formazione era composta da Roberto Trentin, Nicola Zorzin, Stefano Murer, Nicola Furlan, Albino Fumis, Stefano Travain, Luca Pizzin, Massimo Pettinato e il gioiello Under 18 Samuel Zanier.

FEDERAZIONE. Nei prossimi mesi la federazione rinnoverà la classe dirigente partendo dai Comitati provinciali. Gorizia conferma la candidatura del presidente uscente Umberto Bertola; stesso dicasi per Trieste, con Rosella Gentilin, e Pordenone con Sergio Bergnach. Udine, invece, cambia: dopo tre mandati, Mauro Lenisa tira i remi in barca per lasciar posto a Raffaele Venturini di Buttrio.

A livello regionale, invece, l’attuale presidente Giuliano Banelli non si ricandida e, al momento, non si conoscono ancora i candidati per la successione alla guida delle bocce Fvg. Infine, a livello nazionale, le voci di corridoio danno tra i papabili l’attuale presidente Romolo Rizzoli e Giunio De Santis, ma non è escluso un ‘terzo incomodo’. Per le candidature ufficiali, però, bisognerà attendere l’apertura ufficiale della ‘campagna elettorale’.

Il leggero ritardo sulle elezioni è dato dall’intervento di un commissario del Coni per la rettifica dello statuto federale: l’attuale era predisposto per una federazione con più di duemila società e prevedeva l’elezione di 200 delegati che, a loro volta, avrebbero eletto il presidente nazionale. Al momento, però, in Italia si contano poco più di 1.900 bocciofile. Questo ha reso necessaria una riflessione per decidere se mantenere lo statuto o adeguarlo, offrendo a tutte le società la possibilità di votare direttamente il presidente nazionale.

APPUNTAMENTI. I campionati di serie e Lega Pro sono fermi per la pausa natalizia e riprenderanno rispettivamente sabato 7 e sabato 14 gennaio.

Fonte: www.ilfriuli.it

 

Entra per commentare
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.