Menu

      

Walter Lillaz racconta la sua Aostana: "Ottant'anni e non sentirli"

Walter Lillaz ha scritto il suo secondo libro. Questo è dedicato alla società Aostana nella quale Lillaz ha militato per molti anni e di cui stato anche responsabile tecnico

 

Walter LillazQuasi ottant'anni e ben portati. E la cronistoria di una società di bocce: l'Aostana. Questo lavoro è dedicato a quanti, dirigenti, giocatori, tecnici e tifosi hanno contribuito a fondarla e a farla crescere nel tempo con la certezza oppure la speranza che qualcun altro raccogliesse il testimone per trasmetterlo a nuove generazioni di bocciofili». Cosi Walter Lillaz presenta la sua seconda fatica editoriale dedicata al mondo delle bocce.

Dopo «Un siècle de Boules», uscito lo scorso anno, l'ex dirigente regionale ha voluto ripercorrere la storia dell'Aostana, società che ha sempre seguito con grande amore, guidandola anche dalla panchina. Partendo dalle origini «che non trovano fondamento nelle testimonianze scritte - dice Lillaz - ma nella tradizione orale di ormai diverse generazioni di soci che si sono passati il testimone da circa la meta degli Anni Trenta del secolo scorso», passa in rassegna tutti i momenti più belli e più brutti del club rossonero, dedicando un profilo alle migliori figure (Giuseppe Carrera, Icifio Cio Perruquet, Aldo Villeneuve, Giorgio Moro, Gianni Tircoli, Emanuele Mauro, Silvio Riviera, Bruno Tognela, Luigi Girola, Mauro Ajmone e Gregorio Rigolino), facendo la storia dei campionati di società, per passare alla galleria fotografica, alle grandi vittorie e ai numerosi piazzamenti, per poi elencare i vari presidenti che si sono succeduti alla guida del club (Massimo Raimondo, Severino Noli, Primo Chiaro, Lorenzo Ocleppo, Pier Giorgio Bondaz, Walter Dematteis, Filomeno Crea e Leo Bianquin, oltre all'unico presidente onorario Francesco Borla) e chiudere con l'albo d'oro e i campioni.

«Ho cercato di ricostruire, nei minimi particolari - dice Lillaz - la storia di una società che ha saputo meritarsi la simpatia di tutti con la correttezza e la lealtà sui campi da gioco e fuori, oltre che con le qualità dei giocatori. Ho poi voluto dedicare un capitolo particolare ai tanti giovani che sono cresciuti nel settore giovanile dell'Aostana e che hanno contribuito a dare lustro alla nostra regione a livello nazionale».

 

La copertina del libro, ottant'anni di storia dell'Aostana in centosessanta pagine,

può essere acquistato presso la Società Aostana chiamando il numero 335-475055

 

Accedi per commentare

Avatar di walter
walter ha risposto alla discussione #13588 02/03/2013 17:09
Allego un pezzo apparso oggi su "La Vallée Notizie".
L'Aostana ha davvero rivestito un ruolo di integrazione nella nostra città e noi ne siamo fieri.

File allegato:

Nome del file: LaValle.PDF
Dimensione del file:220 COM_KUNENA_USER_ATTACHMENT_FILE_WEIGHT

"Questo sito web non rappresenta una testata giornalistica perché viene aggiornato senza alcuna periodicità fissa.

Non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001."